Cultura / Musei
Fiume Veneto

Sito neolitico di Bannia-Palazzine di Sopra

L’insediamento neolitico di Bannia è ubicato in un’area di risorgive, al limite settentrionale della bassa pianura pordenonese.

Gli scavi archeologici condotti nell’area hanno messo in luce dodici strutture a pozzetto di forma e dimensioni varie, un complesso di sei fosse scavate all’interno di una debole depressione e una vasta area antropizzata (circa 200 mq), abbandonata e successivamente riscavata con una serie di pozzetti.

L'insediamento fu scoperto casualmente da Addone Grillo in seguito all’affioramento sulla superficie dei campi arati di alcuni materiali archeologici, quali reperti fittili e manufatti in pietra scheggiata e levigata.

La particolare importanza scientifica del rinvenimento, che si configura come l’unico in regione in grado di documentare gli aspetti antichi dello stile a incisioni e impressioni della Cultura dei vasi a bocca quadrata (metà V millennio a.C.), ha giustificato la prosecuzione delle ricerche, tuttora in corso, da parte del Museo delle Scienze di Pordenone.

Sito neolitico di Bannia-Palazzine di Sopra
Piazza Della Motta, 16
33170
Pordenone
+39 0434 26236
+39 0434 26396
museo.scienze@comune.pordenone.it

Come arrivare