LEZIONE SULLA COMMEDIA DELL’ARTE (TRE FARSE SULL’AMORE)

Spettacolo di burattini adatto al pubblico adulto

È formato sulla falsariga di una brevissima lezione sulla Commedia dell’arte che sottolinea come essa sia basata su trame che trattano di amore ed è interamente fatto con i burattini.
Sono 3 pezzettini brevi, tratti da lazzi della Commedia dell'Arte, con le canoniche maschere (Arlecchino, Pantalone, Brighella, Colombina ecc.). La scenografia è costituita da una piccola baracca in stile veneziano e Burattinaio solista.

Le tre farse sono :
“ Il falso rapimento ” Pantalone vuole far sposare la figlia Colombina, ma lei non vuole e per evitarlo finge un rapimento. Il Diavolo, però, la rapisce davvero e Arlecchino deve intervenire. Un classico.
“ La pazzia di Colombina ” Pantalone vuole sposare Colombina, che reagisce urlando: è impazzita di gioia! Pantalone la manda a curarsi dal Dottor Balanzone, medico dei pazzi, ma quel giorno lo sostituisce Arlecchino. Inadatto per educande, ottimo per tutti gli altri .
“ El fantoin de Arlechin ” Un esilarante storia solo per adulti. Il famoso lazzo dell'Arlecchino falloforo fatto con i burattini.
Paolo Paparotto inizia a lavorare con i burattini nel 1979.
Dal 1982 si specializza nei burattini della tradizione veneta e nella Commedia dell'Arte come burattinaio solista. Inizia così un lungo lavoro di recupero, in modo originale e moderno, del carattere autentico, che si era ormai quasi perduto nelle baracche burattinesche, delle maschere veneziane, in special modo di Arlecchino, ma anche di Pantalone, Brighella, Colombina e di tutte le altre, anche affrontando autori come Ruzzante, Goldoni e Gozzi. Nel 1983 fonda il Centro di Ricerca sul Teatro di Figure che ha lo scopo tra l'altro di raccogliere materiale storico e documentario sui burattinai nel territorio trevigiano e veneto. Nel 1989 vince il Concorso Nazionale Città di Cervia per burattinai solisti nell'ambito del Festival Arrivano dal Mare. Nel 1992 fa parte del gruppo internazionale Euromarionettes, col personaggio di Arlecchino. Nel 1996 fonda La casa di Arlecchino, associazione di burattinai ed appassionati del Teatro dei Burattini, da cui scaturisce la Scuola di Teatro dei Burattini di Ponzano (TV), che dirige. Nel 2002 gli viene assegnato a Gonzaga il Premio Nazionale Campogalliani d’oro come miglior burattinaio dell’anno. In questi anni di attività ha prodotto decine di spettacoli, visti in tutta Italia.
Ha partecipato ufficialmente a festival internazionali nelle città di Siviglia, Barcellona, Madrid e Alcalà de Henares in Spagna; Bielsko Biala in Polonia; Teheran in Iran; Zagabria in Croazia; Lubiana (festival mondiale UNIMA) e Capodistria in Slovenia; Topol'cianky in Slovacchia; Ascona e Stabio in Svizzera; Istanbul in Turchia; Praga in Rep. Ceca; Cali in Colombia; Bekescsaba in Ungheria; Girne, Nicosia e Famagosta in Cipro; Sarasota in Florida; Culiacan, Nogales, Navojoa, Obregon, Morelia, e Zamora in Messico; Dubai e Sharjah negli EAU; Tunisi in Tunisia; nonché in Italia, tra gli altri, a quelli di Cervia, Perugia, Castellammare di Stabia, Gorizia, Certaldo, Longiano, Firenze, S.Miniato, P.to S. Elpidio, Valli del Natisone, Colle Umberto, Pinerolo, Alba, Ischia ecc.

 

Appuntamento alle ore 20.45

Informazioni

Ortoteatro

Tel. 0434/932725 348/3009028

Come arrivare