Venerdì 18 maggio 2018, ore 21,

MARIALY PACHECO & JOO KRAUS “DUETS”

RITMI LATINI, MELODIE ESPLOSIVE E L’INSOLITO CONNUBIO TRA IL PIANOFORTE DI MARIALY PACHECO – PRIMA DONNA A VINCERE IL MONTREAUX JAZZ PIANO COMPETITION - E LA TROMBA DI JOO KRAUS – DECANO DELLA GENERAZIONE JAZZ TEDESCA -  CHIUDONO VENERDI' 18 MAGGIO PIANOJAZZ 2018

Con un concerto che si preannuncia brillante, giocoso, esplosivo, si chiude nella Fazioli Concert Hall di Sacile venerdì 18 maggio alle 20.45 l’edizione 2018 di Piano jazz, rassegna dedicata alla varie declinazioni del pianoforte nel jazz, curata dal Circolo culturale Controtempo, e segnata quest’anno da tre fortunati eventi premiati da un pubblico da grandi occasioni.

Dopo il duo di Giovanni Guidi e Daniele di Bonaventura e la riusicitissima novità del concerto per piano solo in matinée di Enrico Zanisi nella tenuta Vistorta di Sacile, la chiusura della rassegna è affidata a un duo straordinariamente coinvolgente.

Nella perfetta cornice della Fazioli Concert Hall si incontrano la verve cubana del pianismo esuberante di Marialy Pacheco e le sonorità puntuali del trombettista tedesco Joo Kraus.

Trentadue anni, nata a Cuba, Miarialy Pacheco suona il pianoforte da sempre e ha un portamento da modella. I critici jazz dicono: "Suona musica classica, ama il blues, Monk e Ellington ed è swings come il diavolo!” Marialy Pacheco suona proprio come appare: è sorprendente! Di sicuro, c’é Cuba e I Caraibi, ma chi si aspetta un gusto di salsa si sbaglia. Marialy Pacheco ha uno stile percussivo che richiama subito alla mente Keith Jarrett e le line melodiose di Oscar Peterson. Unica donna nell’attuale fila dei famosi pianisti jazz cubani come Roberto Fonseca, Omar Sosa o Gonzalo Rubalcaba, affascina il modo in cui va dal percussivo allo swing, con una delicatezza del tocco che crea profondità e piacere frizzante allo stesso tempo. Non stupisce che sia stata la prima donna a vincere il prestigioso Montreaux Jazz Piano Competition e la prima pianista jazz del mondo ad essere nominata ufficialmente "Bösendorfer Artist". I suoi concerti sono concepiti intorno alle sue stesse composizioni e ad arrangiamenti di opere di compositori cubani come Eliseo Grenet e Ernesto Lecuona.

Ha conosciuto il trombettista Joo Kraus per caso. Lui viene da un altro universo jazz: funkjazz e musica da club. A 19 anni ha vinto il primo premio alla German National Competition "Jugend Musiziert" e nei primi anni Novanta ha fondato il famoso duo hip-hop "Tab Two" con il bassista Helmuth Hattler. L’utilizzo degli effetti programmati con il computer è stata una svolta in quegli anni, in particolar modo per il jazz.

 Joo Kraus ha prodotto, tra gli altri, un album a L’Avana ispirato ai ritmi cubani dal titolo "Sueño" e ha arrangiato dei brani di Michael Jackson in chiave jazz come sofisticato omaggio al re del Pop. Ha ricevuto il premio Echo Jazz come miglior trombettista nel 2013 e il suo sesto German Jazz Award per l’album in solo “Public Jazz Lounge”.

Di questa insolita combinazione di personalità e di strumenti dice la stessa Marialy: "Questa combinazione unica crea un suono nuovo e fresco, il risultato della miscela fra musica tradizionale cubana, ritmi afro-cubani, jazz contemporaneo e sonorità dei migliori club d’Europa."

info biglietti: circuito vivaticket,  347 4421717, controtempo.org

 

Informazioni

Circolo Culturale Controtempo

3474421717

Come arrivare